fbpx

Corso Pratico Kettlebell Specialist

Il kettlebell NON è un bilanciere, NON è un manubrio, è DIVERSO da ogni altro attrezzo quindi richiede una tecnica completamente diversa!

Sul kettlebell sento dire ogni genere di cavolata.

Sento dire che esiste una tecnica per la forza ed una per la resistenza, sento dire che esistono molti modi diversi per fare un esercizio…e ne vedo di terribili. 

Alla fine chi prova un kettlebell non ottiene i risultati che vengono tanto pubblicizzati oppure si fa male e la colpa è solo e soltanto della marea di errori tecnici che ancora oggi, dopo più di venti anni,  vengono commessi ed insegnati.

 

Il Corso Pratico Kettlebell Specialist è IL corso dedicato interamente al "come si utilizzano i kettlebell" tenuto da Francesco Rigoli.

Francesco è l’unico formatore a portare sul campo un’esperienza più che decennale nell’insegnamento in palestra, nelle realtà di tutti i giorni ed in parallelo una carriera da atleta professionista nelle gare di sollevamento dei kettlebell con numeri che tutt’ora rappresentano i nuovi standard di performance.

Questo gli ha permesso di portare numerose innovazioni tecniche e didattiche che nessun altro formatore conosce.

PERCHE’ IL CORSO PRATICO KETTLEBELL SPECIALIST?

Quando ho deciso di creare IL CORSO perfetto per insegnare alle persone ad usare il kettlebell  per prima cosa ho analizzato tutti i corsi che avevo fatto io ed ho cercato di capire cosa non andava bene, che problemi c’erano, e ne sono venuto fuori parecchi.

Problema numero 1:
L’INGANNO DELL’ESSERE ISTRUTTORE!

Il primo problema è che tutto i corsi sono “certificazioni istruttori” che nascondono una piccola truffa.

Mi spiego.

Nel programma ti vengono insegnati gli esercizi, a regola ti insegnano come si fanno gli esercizi, ma non ti insegnano come si insegna.

Alla fine del corso non sei un istruttore, uno che sa insegnare, al massimo sei un praticante.

Non un buon praticante, perché hai imparato delle cose oggi e ti servirà la pratica per diventare un bravo praticante, però diciamo sei un aspirante praticante.

Di certo non sei un istruttore, perché non sai ancora fare bene gli esercizi nemmeno te quindi non puoi insegnarli ma anche perché non ti hanno proprio insegnato come si fa ad insegnarli.

Quei corsi che anche io ho fatto, che alla fine mi hanno dato il foglio con scritto “istruttore di kettlebell” ero una buffonata. Al massimo avrebbero dovuto darmi un foglio con scritto “Praticante di kettlebell”

Ma all’istruttore nella media interessa più il foglio di carta delle conoscenze che ha ricevuto, e se sei un istruttore con una moralità ed una integrità inscalfibile mi capisci e detesti questi falsi istruttori che hanno il “pezzi di carta” e non sanno nulla!

Per questo motivo io ho creato il Corso Pratico, nel quale in due giorni ti insegno tutto quello che devi sapere sulla tecnica per diventare te, in prima persona, un perfetto praticante!

Alla fine del corso per me non sarai un istruttore, sarai un praticante e sarò io a dirti nei mesi successivi come allenarti per diventare bravo.

Problema numero 2:
TI FREGANO SUL SECONDO LIVELLO!

Il secondo problema era la divisione in livelli senza la minima logica.

Tutti i corsi sono strutturati in primo e secondo livello.

Nel primo livello usi un kettlebell e nel secondo livello usi 2 kettlebell.

Ecco, non ha senso, ti spiego perché.

La tecnica a doppio non è una tecnica del tutto nuova e diversa, è esattamente la tecnica a singolo specchiata.

Tutto quello che fai con il singolo, lo fai a doppio nello stesso identico modo, con qualche micro accorgimento.

I corsi di secondo livello che mi sono dovuto sciroppare io a caro prezzo infatti furono così:

Questo è lo swing doppio, provate.
Questo è il clean doppio, provate.

Nessuna spiegazione, ma alla fine portavi a casa il “pezzo di carta” quindi eri contento….che stupido ero!

L’altra considerazione che purtroppo feci anni ed anni dopo progettando il mio Corso Pratico fu:

Non mi hai ancora insegnato come si insegna questa roba a singolo, e mi fai lavorare doppio che alla fine è del tutto uguale ma con due kettlebell!

Ed oltre tutto nei corsi di gruppo il lavoro doppio ti assicuro che forse è il 10% del lavoro totale nell’anno, ma forse meno, si usa pochissimo.

Si usa pochissimo, è del tutto uguale alla tecnica a singolo! Non ha senso un secondo livello sul lavoro a doppio.

Tant’è vero che il percorso formativo con noi di Kettlebell Specialist prevede il Corso Pratico per imparare ad utilizzare il kettlebell, ed il Corso Istruttori nel quale per due giorni lavoriamo sul perfezionamento tecnico, la capacità di analisi della tecnica dei propri allievi, la didattica, le propedeutiche, tutto quel lavoro che ci permette di togliere l’80% degli errori prima ancora di aver messo in mano al cliente il kettlebell.

Problema numero 3:
ESAMI SENZA SENSO!

Il terzo problema era quello dell’esame.

Qualcuno non lo fa proprio, qualcuno lo fa subito appena finito il corso, qualcuno lo fa prima.

Non va bene in nessuno di questi modi.

Non farlo è semplicemente sinonimo di mancanza di interessa da parte dell’ente di formazione.

Dai un foglio alle persone e non ti assicuri che siano competenti, ci siamo detti tutto.

Farlo prima non ha senso perché non ti hanno ancora insegnato nulla sulla tecnica quindi ti alleneresti senza dubbio su degli errori, automatizzandoli ed assimilandoli in modo profondo e diventa anche più difficile correggerli poi.

Farlo prima per vedere il livello di preparazione fisica non ha senso perché a me non interessa se sei forte o resistente, a me interessa che tu impari bene la tecnica che ti dico io.

Farlo subito dopo, appena finito il corso non ha senso per i seguenti motivo:

  • A causa delle molte ripetizioni che ti hanno fatto fare, hai le mani spaccate e doloranti, anche a causa del fatto che la tecnica che ti hanno insegnato non era di certo perfetta.

    Quindi durante l’esame il dolore ti costringerà a cambiare i movimenti quindi non farai bene niente.

  • Non è possibile riuscire a fare perfettamente la tecnica di qualcosa imparato il giorno stesso
  • Sarai stanco fisicamente e mentalmente, rischi di farti male pur di superare l’esame. Te lo dico per esperienza perché ho finito tutti i corsi di formazione ai quali ho partecipato con il mal di schiena.

Per questi motivi, ed avendo subìto in prima persona tutto questo il mio corso pratico funziona diversamente.

Alla fine ricevi un attestato di partecipazione, ma uno dei bonus se ti iscriverai al corso sarà il programma di allenamento per i 3 mesi successivi.

Dopo questi tre mesi durante i quali ti allenerai secondo le mie indicazioni, potrai decidere se sostenere l’esame.

L’esame è gratuito la prima volta che viene sostenuto, viene fatto in videochiamata e consiste nel rispondere ad alcune semplici domande sui concetti spiegati al corso e nell’esecuzione di alcuni esercizi, con il carico che vuoi.

Durante questo semplice (semplice se hai studiato e ti sei allenato) a me interessa vedere che hai chiari i concetti e sai fare bene gli esercizi.

E’ un esame qualitativo, non quantitativo.

Problema numero 4:
NESSUN MATERIALE DIDATTICO O QUASI

Il quarto problema era che dopo il corso, tranne alcuni in cui veniva data una dispensa microscopica e quasi del tutto inutile, non sapevi come rintracciare le informazioni che non ti ricordavi, che non avevi capito.

A parte che moltissime cose non venivano spiegate, è ovvio che durante il corso non puoi stare sempre attento al 100%, non ti puoi ricordare tutto e non puoi prendere gli appunti come vorresti.

Per questo motivo nel mio corso pratico ho deciso di fare una cosa che nessuno aveva mai fatto prima in questo settore.

Il corso viene registrato in video ed in audio in modo integrale.

Il corso avrai accesso ad un’area privata nella quale troverai le registrazioni complete da poter guardare ogni volta che vuole.

Oltre a questo riceverai un libro con le trascrizioni integrali di tutto quello che spiegherò.

In questo modo, dopo il corso avrai sia gli allenamenti da fare fatti da me, sia tutto il materiale video, audio e cartaceo completo per ripassare, studiare e progredire senza ostacoli.
Ma i problemi non sono finiti qui.

Problema numero 5:
O INSEGNI O TI ALLENI!

Durante molti corsi ai quali ho partecipato ma anche dai feedback che ho ricevuto negli anni riguardo ad altri corsi, spessissimo succede una cosa del tutto inaccettabile.

Il docente si allena con i corsisti!

Cioè, il tizio che dovrebbe correggerti nella parte delicata cioè nella pratica non ti considera minimamente perché si sta allenando nel mentre.

Nessuno ti corregge o ti ferma se stai sbagliando così oltre a farti male meccanizzi degli errori ripetizione dopo ripetizione.

E’ per questo che durante il corso io sarò sempre lì in mezzo ai partecipanti, ci sarà sempre la mia massima supervisione e dei miei assistenti.

Ed è per questo che il mio corso è a NUMERO CHIUSO PER UN MASSIMO DI 15 PERSONE, perché ognuno deve ricevere il 200% delle mie attenzioni!

Problema numero 6:
LA FIERA DEL TESTOSTERONE!

Il sesto problema dei corsi in giro è che ad un certo punto il certificatore creava l’ambiente di sfida nel quale tutti devono mettersi alla prova.

Se non lo facevi eri il diverso, il debole, quello senza coraggio e così stupidamente non mi tiravo indietro.

Ad ogni corso impostato così mi sono fatto male, perché non ero ancora sufficientemente bravo tecnicamente, perché non ero pronto per quei carichi e quelle ripetizioni e perché non ero abbastanza preparato fisicamente.

Proprio perché ho vissuto cose del genere che non hanno il minimo senso e sono pericolose, non le imporrei mai a te.

Il mio Corso Pratico Kettlebell Specialist è impostato in modo da permetterti di imparare tutto, praticare ogni esercizio, iniziare e finire entrambe le giornate senza distruggerti, senza portarti al limite, e senza forzarti a dover dimostrare niente. 

SE QUELLO CHE CERCHI SONO PROVE GOLIARDICHE PER DIMOSTRARE CHI HA IL TESTOSTERONE PIU’ ALTO, MI SPIACE, QUESTO CORSO NON FA PER TE. 

Se invece stai cercando un corso nel quale imparare la tecnica corretta con calma, nei tempi e nei modi adeguati, allora questo corso fa al caso tuo.

TUTTO QUELLO CHE AVREI VOLUTO IO MA CHE NON MI E’ MAI STATO DATO

Adesso ti spiego com’è strutturato il Corso Pratico Kettlebell Specialist perché nessun corso è uguale al mio.

Il Corso Pratico Kettlebell Specialist è costituito da due giorni di formazione fatti in presenza ma preceduti da un primo giorno di formazione fatto online.

Oltre ad una mole di informazioni tecniche che adesso non riesci ad immaginare, per agevolare l’apprendimento, se parteciperai al Corso Pratico Kettlebell Specialist riceverai una quantità enorme di BONUS straordinari 

Sei pronto a godere?

Ecco qua:

Video precorso:

Al momento dell’iscrizione riceverai i link per accedere a 4 video che ho girato appositamente per te, da studiare prima del corso. Trattano 4 argomenti fondamentali:

Gli schemi motori base degli arti inferiori

L’incastro

La rack position

Il lavoro a corpo libero

Se studierai questi video farai già degli enormi passi avanti nella tecnica e quando arriverà il giorno del corso sarai agevolato nella pratica di tutti gli esercizi in programma.

Video integrali:

Una delle paure di chi partecipa ai corsi di formazione è quella di non riuscire a ricordare tutto, di distrarsi e perdere dei concetti chiave importanti.

Dato che è normale non riuscire a ricordare tutto, abbiamo deciso di registrare completamente il corso e trascriverlo in maniera integrale.

Non dovrai aver paura di perdere informazioni durante il corso perché nella tua area privata avrai accesso ai video completi del corso ed in più….continua a leggere.

Libro delle trascrizioni integrali:

Riceverai a casa tua il manuale con la trascrizione di ogni parola da poter rileggere quando vuoi, quante volte vuoi.

Guida Balistici perfetti:

La guida Balistici Perfetti è un manuale dedicato ai più grandi errori che limitano il tuo potenziale negli esercizi balistici, quindi swing, clean e snatch.

E’ un vero e proprio manuale operativo pratico scritto da chi ha fatto migliaia di ripetizioni pesanti e sa come evitare quelle fastidiose vesciche sui palmi, gli ematomi sui polsi e tutte quelle problematiche che non ti permettono di allenare questi fantastici esercizi quanto vorresti.

Polsini kettlebell specialist

Molti anni fa, venivi considerato un debole se provavi ad indossare i polsini.

E’ ovviamente una stupidaggine! A volte il polsino è indispensabile, per esempio per chi ha il polso molto fine, in questo caso il polsino permette un incastro che sarebbe scomodo senza. E’ utile anche in fase di apprendimento quando sarà inevitabile commettere degli errori.

3 mesi di programma di allenamento personalizzato 

Spesso le persone dopo il corso ci chiedono: e adesso come mi devo allenare?

Non avrai da preoccuparti di niente perché durante il corso ci appunteremo ogni dettaglio tecnico che ti riguarda, cosa fai bene, cosa fai male, cosa devi migliorare e come. In questo modo il programma di allenamento sarà personalizzato e riceverei degli obiettivi da raggiungere che siano fattibili, cuciti su di te.

Nei successivi 3 mesi farai dei miglioramenti che neanche riesci ad immaginare.

Maglia dell’evento:

Alla certificazione riceverai la maglia dell’evento in omaggio.

Ma quanto costa questo corso?

Te lo stavi chiedendo, dì la verità.

Bè, prima cosa, ti ricordo che questo è un corso esclusivo.

La tecnica vera, richiede molte spiegazioni perché come hai letto sopra, praticamente è sconosciuta.

Per poter dedicare a tutti la mia massima attenzione, nonostante ci siano anche i miei assistenti, il numero dei partecipanti non può essere elevato.

Preferisco fare un corso ristretto ed esclusivo nel quale puoi interagire con me direttamente, farmi tutte le domande che hai in mente, farti vedere io stesso esattamente cosa fa il kettlebell guidandolo lentamente, piuttosto che un corso con 100 persone nel quale non ti vengono date risposte per mancanza di tempo, gli argomenti vengono saltati o trattati superficialmente e sei solo uno dei tanti.

Per questo motivo il corso è RISERVATO AD UN NUMERO MASSIMO DI 15 PERSONE, che come immaginerai si raggiunge presto.

Per partecipare al Corso Pratico Kettlebell Specialist non sono richiesti requisiti minimi né fisici né tecnici.

In più, come hai letto sopra, riceverai una quantità impressionante di bonus che da soli valgono il prezzo dell’intero corso.

Ma siccome so come ti senti perché ci sono già passato e sei ancora scettico, ho deciso di mettere una GARANZIA TOTALE

Sono così sicuro della genuinità di quello che dico e della validità di ciò che insegno che il Corso Pratico Kettlebell Specialist è l’unico corso in circolazione coperto da Garanzia totale, 100%.

Il Corso Pratico Kettlebell Specialist è coperto da una GARANZIA TOTALE SODDISFATTO O RIMBORSATO.

Se a livello tecnico il corso non sarà all’altezza delle tue aspettative ti basterà dirmelo e senza farti domande ti rimborserò l’intero importo che avrai pagato.

Per il Corso Pratico Kettlebell Specialist
al momento non ci sono date in calendario

Se desideri essere inserito in una lista speciale per essere informato sulle nuove date
inserisci i tuoi dati nel modulo che trovi qui sotto

ALCUNE TESTIMONIANZE

Entusiasmo!

Ho ritrovato lo spirito di meraviglia che ho vissuto quando da ragazzino presi parte della squadra agonistica di nuoto.

Acquisire la tecnica e tramutarla in risultato.

Nella mia mente potevo percorrere ogni centimetro di movimento delle braccia, delle gambe e del torso.

Leggere gli articoli, guardare i video di Francesco Rigoli è stato come rivedere il mio allenatore in piscina.

Francesco ha una conoscenza della disciplina che non è il frutto di una anzianità anagrafica da atleta, ma conseguenza di dedizione, studio e passione.

Inoltre Francesco ha la capacità di trasmettere la sua conoscenza ed esperienza in modo immediato e semplice.

Ho iniziato ad allenarmi con i kettlebell da autodidatta avendo come riferimento la risposta del mio corpo e alcuni video da youtube.

Potevo eseguire i diversi movimenti senza infortunarmi con carichi leggeri. Ho strutturato una progressione sui volumi mantenendo il carico leggero per essere cauto ed evitare infortuni.

I problemi sono arrivati aumentando di poco il carico.

I miei movimenti, stavano presentando il conto per cui iniziavo ad avere avambraccio di cemento dopo poco più un minuto di slancio completo;

spalle doloranti ad ogni rack position;

la pelle delle mani che si strappava dopo poco più di un minuto di snatch;

esecuzione sofferente con soli pochi chili in più e per pochi secondi in più di esercizio.

Era evidente che stavo vivendo i limiti di una tecnica scarsa.

Facendo ricerche in rete mi sono imbattuto in kettlebell specialist e qualcosa mi ha subito attirato l’attenzione: Francesco spiegava lo slittamento nel clean e nello snatch.

Il movimento è propedeutico e controllato per tornare allo swing e generare potenza – perché lo swing è il generatore di potenza di tutto il movimento.

È stata la prima volta in cui ho realizzato che non avevo assolutamente idea di cosa stessi facendo.

Non avevo idea di come dovessero muoversi le mani, le braccia, le gambe, le ghirie.

Ho iniziato ad approfondire i contenuti di kettlebell specialist e mi si è aperto un mondo.

Consapevole che se volevo praticare la disciplina in modo sostenibile (senza incorrere in infortuni) dovevo affidarmi ad un professionista e non avevo dubbi che Francesco Rigoli fosse la persona giusta dopo aver guardato le 67 ripetizioni di long cycle con 32+32 ed il peso corporeo di 68 kg.

I due giorni di corso sono stati una fonte continua di informazioni, sudore, correzioni, storie, confronti.

Con la tecnica corretta, sono riuscito a eseguire un push press per lato con 34 kg.

Avevamo testato la nostra forza pochi minuti prima con il press semplice e non ero riuscito a completare il movimento con 24kg.

Sono tornato a casa riuscendo ad eseguire l’intero movimento del clean, dello swing, dello snatch lentamente senza peso.

Sono impaziente di mettere in pratica le nozioni ricevute per tornare a seguire il mio percorso di allenamento, migliorare la tecnica e superare i limiti che avevo raggiunto.

Non nascondo che è tornata in me la voglia di competere come quando nuotavo.

Ho la determinazione per rivivere gli insegnamenti ricevuti e confrontarmi con altri atleti in pedana.

Antonio CPKS edizione febbraio 2023
Antonio Celentano
Ingegnere Aerospaziale appassionato di Kettlebell
Il Corso Pratico Kettlebell Specialist spiega in primis i motivi di come rendere realmente allenante l'utilizzo del kb.

Tutte queste nozioni aiutano il praticante ad aumentare il numero di ripetizioni e/o ad aumentare il peso del kb utilizzato.

Dietro al Francesco Rigoli atleta ed un pò blogger dalla battuta simpatica, si cela un vero e proprio studioso della materia.

I suoi ragionamenti e le sue osservazioni vanno nella profondità del dettaglio, il suo modo di spiegare avvicina anche le nozioni più difficili e gli argomenti meno intuitivi.

Questo lo si evince in parte già a chi segue il suo materiale pubblicato in rete. Al corso pratico però ci si può facilmente rendere conto anche delle sue doti di insegnante: capendo il perchè delle cose in me nasceva subito la volontà di volerle fare così.

L'allenamento a corpo libero, spiegato lentamente e con calma consente un avvicinamento a quello che poi dovrà essere il gesto tecnico giusto.

Il materiale per il corretto utilizzo del kb è tantissimo. Deve essere studiato in ogni dettaglio ed il corso pratico riesce a dare i giusti tempi per apprendere e provare quanto spiegato.

Io non mi sono mai approcciato prima ad un workshop di kb. Delle spiegazioni e delle dimostrazioni che mi erano state date, di come utilizzare il kb prima di conoscere Francesco Rigoli e Kb Specialist, rimanevo numerose volte scettico.

Mi si aprivano ad esempio le mani. Ora, dopo il corso, guardo con occhio molto più critico quanto gira in rete. Di sicuro il corso pratico mi ha donato numerose chiavi di lettura.

Al corso mi sono stati fatti presenti numerosi miei errori di esecuzione:

piegare le ginocchia in avanti non mantenendole allineate sopra alle caviglie e non estendere del tutto le gambe sarà stato il peggior errore nelle mie esecuzioni.

A casa spero di essermi portato i mezzi per eliminare gli errori, i mezzi per aumentare le ripetizioni ed aumentare il peso, ma soprattutto spero che tutti questi accorgimenti mi aiuteranno a non infortunarmi più, né a livello della schiena né di aprirmi i palmi delle mani.

A chi è scettico sul partecipare al Corso Pratico Kettlebell Specialist gli direi che se si vuole allenare coi kb è sicuro cosa buona per lui di partecipare. Senza questo corso è molto probabile che continuerà a fare un sacco di errori.
Carbucicchio
Alessandro Carbucicchio
Atleta ed istruttore
Buonasera a tutti.

Mi presento: Bruno, 35 anni con una vita da sportivo fatta di alti e bassi, mi sono innamorato del kettlebell quasi dieci anni fa, in tempi non sospetti, ed è stato un colpo di fulmine.

Uno strumento così semplice ma tanto efficace nell’allenamento della potenza, e con anche grande potenziale nel lavoro aerobico!

Per me lo strumento definitivo. Unico problema: totale assenza di informazioni sull’utilizzo (qualche libro superficiale, video con tanti luoghi comuni e poca sostanza).

La svolta avviene nel 2021, durante il Covid: ripreso l’uso intensivo della ghiria causa la chiusura delle palestre, mi trovo a sospendere gli allenamenti per via delle continue vesciche scoppiate nei palmi delle mani.

Disperato e deluso, inizio a cercare su internet qualche notizia, fino a quando incappo nel sito di kettlebell specialist: mi iscrivo alla newsletter e ricevo questa guida pdf e da lì l’illuminazione.

Cerco i video di Francesco, li guardo tutti, e nel bene e nel male inizio a mettere in atto i suoi consigli: fino a quando, decido di iscrivermi ad una lezione su Zoom

4 ore totali, dove per la prima volta inizio a sentir parlare di punti di sospensione, catene cinetiche, e slittamento della mano: svolta vera!

Ho capito di non aver minimamente idea di cosa stessi facendo (che gioia).

Tra tremila errori, inizio a correggerne uno, ovvero l’assenza di slittamento: inserito nella tecnica dello snatch (pessimo che avevo) ho smesso di rovinarmi le mani ed ho potuto avere continuità negli allenamenti.

Decido si seguire un altro corso su Zoom nel 2022, nel quale sempre grazie alle conoscenze e i punti d’attenzione fatti conoscere da Francesco, ho potuto lavorare su altri difetti e problemi di allenamento (usando il KB da 28, avevo sempre mal di schiena nei giorni successivi)

Cosa sbagliavo? troppo anticipo del bacino nella discesa.

Altra conquista fatta!

E poi arriviamo a dicembre 2022, dove decido di iscrivermi al corso Kettlebell Specialist, due giorni di approfondimento full immersion a Livorno: imperdibile!

Francesco è eccezionale e la sua conoscenza del KB è veramente da enciclopedia: è pragmatico e chiaro, ed ad ogni indicazione c’è un motivo scientifico sulla validità della nozione e non lascia veramente NULLA al caso.

Ho potuto nuovamente approfondire power swing, snatch e clean e ho partecipato per la prima volta ad una vera spiegazione dello swing in squat e le sue applicazioni.

Questa volta invece, ho risolto un problema di extra rotazione della ghiria e del mio avambraccio qualche istante prima del lockout (per la gioia del mio gomito).

Cosa mi porto a casa dal corso?

Un sacco di cose: mille particolari su cui lavorare e approfondire, vere spiegazioni con perché scientifici da cui attingere nozioni per migliorare le mie esecuzioni, e soprattutto delle esecuzioni di swing e push press con 34 kg senza l’ortopedia postuma.

Sicuramente la mia fiducia nei confronti di Kettlebell Specialist è cresciuta nel tempo (come ho voluto precisare all’inizio della testimonianza) in cui ho avuto modo di cogliere la valenza tecnica di Francesco e Serena, ed al momento dell’iscrizione ho avuto pochi dubbi sul valore effettivo del corso, sapendo di andare a colpo sicuro e cosa non di secondaria importante, di avere la certezza di essere seguito negli allenamenti nei mesi successivi!

Concludo dicendo che è stata un’esperienza eccezionale e dalla quale ne esco entusiasta: grazie a Francesco, passo per passo e slancio per slancio, ho potuto nel corso degli anni, mettere ordine e disciplina nella mia stanza personale del kettlebell e senza il suo contributo, sono certo che ad oggi sarei infortunato o avrei semplicemente abbandonato l'utilizzo;

per chi è scettico sul costo, chiedo se è meglio risparmiare oggi ed infortunarsi domani, o imparare oggi e toccare con mano il nostro vero potenziale?
Bruno Rota
Appassionato di Kettlebell
Premessa:

conosco Serena e Francesco da anni ormai, ci siamo trovati in pedana varie volte, persone gioviali e fantastiche nonché ottimi atleti!

Chiusa la premessa andiamo al corso: ben organizzato, location perfetta a disposizione dei partecipanti con tutta la gamma di kb completa dagli 8kg fino si 44.

A livello tecnico ho trovato quello che cercavo, Serena e Francesco sono due atleti/istruttori molto attenti, precisi.

La parte teorica molto dettagliata, a partire dalla teoria del movimento sino alla causa effetto che generano gli errori.

Risposte puntuali ed esaustive.

Stesso modus operandi nella parte pratica, attenzione al gesto, bilanciamento del corpo, traiettorie per sfruttare al meglio e nel modo corretto il kb evitando di farsi male.

Io pratico kb da qualche anno, ma questo corso mi ha dato spunti per ripartire e fare meglio.

Mai smettere di imparare, specie da quelli bravi!

Molto soddisfatto!

Grazie
Riccardo Scalzi
Ex Atleta di Kettlebell Lifting ed appassionato di kettlebell
Volevo spendere qualche parola per ringraziare Francesco e Serena di tutto quello che sono riusciti a trasmettermi in questi 2 giorni di corso.

La prima cosa che mi ha veramente colpito è la chiarezza con cui Francesco riesce a trasmettere le nozioni, anche le più difficili, in modo comprensibile.

Come ho già detto dovrebbero esserci più professori che insegnano ai ragazzi come fa lui con i suoi allievi.

Per quanto mi riguarda questo corso mi è stato molto utile, e ho avuto modo di sapere come correggere errori che commettevo.

Adesso grazie a loro ho tanto materiale con cui lavorare in attesa del prossimo corso!!!

Infine li ringrazio per l'organizzazione minuziosa che hanno messo in ogni particolare.

Si vede perfettamente che la preparazione al corso è stata studiata nei minimi dettagli.

Sono due professionisti e due belle persone.

A presto. Carlo
Carlo Pastorino
Appassionato di Kettlebell